HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
L’87% delle notizie condivise su Parler nei giorni dell’assalto a Capitol Hill veniva da siti inaffidabili

L’87% delle notizie condivise su Parler nei giorni dell’assalto a Capitol Hill veniva da siti inaffidabili

Analisi di NewsGuard e PeakMetrics. Tra gli esempi: il sito macedone American Conservatives Today, alcuni siti complottisti di QAnon e una rete di blog anti-musulmani di proprietà sconosciuta

Bruxelles – L’analisi di NewsGuard e PeakMetrics ha rilevato che i link alle notizie condivisi su Parler nei giorni prima e dopo l’assalto a Capitol Hill il 6 gennaio 2021 provenivano in prevalenza da siti di disinformazione, comprese decine di siti già noti per aver pubblicato informazioni false sulle elezioni.

Parler, ricorda una nota di NewsGuard, è tornato online il 15 febbraio, dopo essere stato rimosso dagli app store di Apple e Google proprio a causa del ruolo rivestito nell’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti.

Questo report ha considerato oltre 17.000 post (che comprendevano un link) di Parler della prima settimana del gennaio 2021. Stando ai dati, l’87% dei link di notizie condivisi in quell’arco di tempo proveniva da siti considerati inaffidabili da NewsGuard, ovvero siti che non rispettano standard giornalistici fondamentali.