HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Piano di emergenza per la sicurezza alimentare, la Commissione Ue avvia l'iter di consultazione

Piano di emergenza per la sicurezza alimentare, la Commissione Ue avvia l'iter di consultazione

Bruxelles vuole rafforzare la risposta europea alle crisi che possono abbattersi sul sistema alimentare e che la pandemia ha messo in evidenza, dalla chiusura unilaterale delle frontiere all'interno del mercato unico all'interruzione delle catene di approvvigionamento internazionali. Il periodo per inserire i feedback rimarrà aperto fino al 3 maggio

Bruxelles – Sicurezza e approvvigionamento alimentare anche in tempi di crisi. La Commissione Europea vuole rafforzare la risposta europea alle crisi che possono abbattersi sul sistema alimentare e ha avviato oggi (primo marzo) l’iter di consultazione (l’invio dei feedback) per lanciare un piano di emergenza per garantire l’approvvigionamento alimentare anche in tempi di crisi.

Annunciato nella strategia Farm to Fork, il piano di emergenza acquista più rilevanza alla luce della pandemia da Coronavirus, che nonostante non abbia messo a rischio l’approvvigionamento alimentare degli Stati membri, ha fatto emergere alcune problematiche che possono ostacolare il corretto funzionamento del sistema durante una crisi: dalla chiusura unilaterale delle frontiere all’interno del mercato unico all’interruzione delle catene di approvvigionamento internazionali, alle restrizioni alla circolazione dei lavoratori del sistema alimentare o cambiamenti improvvisi e su larga scala nella struttura della domanda dei consumatori.

Otto settimane di tempo fino al 3 maggio per tutte le parti coinvolte nella catena di approvvigionamento alimentare – come produttori, trasformatori, distributori o operatori di trasporto, nonché consumatori, società civile e autorità nazionali – per fornire la propria opinione su come dovrebbe strutturarsi il nuovo piano. Nell’idea della Commissione Europea, il sistema di approvvigionamento dovrà essere “vario e sicuro, sano e nutriente, accessibile e sostenibile”. Secondo quando rivelato finora, il piano di emergenza includerà anche l’introduzione di un meccanismo di risposta alle crisi alimentari coordinato dalla Commissione, che coinvolgerà gli Stati membri e, probabilmente, vari settori specifici come l’agricoltura, pesca, trasporti e salute. 

ARTICOLI CORRELATI

Farm to Fork, la Commissione Ue chiede il parere dell'EFSA sull'etichettatura nutrizionale
Notizie In Breve

Farm to Fork, la Commissione Ue chiede il parere dell'EFSA sull'etichettatura nutrizionale

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare dovrà fornire entro marzo 2022 una valutazione scientifica per lo sviluppo di un sistema di etichettatura nutrizionale armonizzato a livello europeo, la cui introduzione è prevista entro due anni. Sceglierà quali sono i nutrienti importanti per la salute pubblica, i componenti non nutritivi del cibo e gli altri gruppi alimentari che hanno ruoli importanti nelle diete.