HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Brexit, Parlamento UE dà il via libera all'accordo commerciale con il Regno Unito. Ma la plenaria può attendere

Brexit, Parlamento UE dà il via libera all'accordo commerciale con il Regno Unito. Ma la plenaria può attendere

Le commissioni Affari esteri e Commercio internazionale hanno votato a favore del documento che sancisce i futuri rapporti tra Bruxelles e Londra. La data per la decisione finale non è ancora stata fissata, per spingere Downing Street ad attuare pienamente l'Accordo di recesso

Bruxelles – È stato compiuto il primo passo da parte del Parlamento Europeo sulla strada dell’approvazione dell’accordo commerciale e di cooperazione tra l’UE e il Regno Unito, raggiunto il 24 dicembre dello scorso anno. Oggi (giovedì 15 aprile) le commissioni Affari esteri e Commercio internazionale hanno votato a favore del documento che stabilisce le regole delle future relazioni tra Bruxelles e Londra.

La proposta dei relatori Andreas Schieder (S&D) per la commissione AFET e Christophe Hansen (PPE) per la commissione INTA è stata accolta con 108 voti favorevoli, 1 contrario e 4 astensioni. Il verdetto finale spetta ora al Parlamento riunito in plenaria, che dovrà anche adottare una risoluzione separata. Tuttavia, la questione dell’approvazione del trattato non è ancora stata messa in agenda per una delle prossime sessioni.

Un ritardo calcolato e deciso deliberatamente nel corso della conferenza dei presidenti del Parlamento Europeo di martedì (13 aprile), che ha voluto sottolineare come la controparte britannica debba attuare pienamente l’Accordo di recesso, prima che venga fissato il calendario del voto in plenaria. Proprio sulle presunte violazioni da parte di Londra del protocollo sull’Irlanda del Nord dell’Accordo di recesso, la Commissione Europea ha avviato una procedura di infrazione esattamente un mese fa ed è attesa entro questa settimana una risposta da Downing Street.

La Brexit è un errore storico, ma ora dobbiamo stabilire una solida base per le nostre relazioni future“, ha commentato Schieder dopo la votazione. “Accogliamo con favore le disposizioni che vincolano il Regno Unito ai nostri attuali elevati standard ambientali e di lavoro”, ha aggiunto il relatore per la commissione Affari esteri, avvertendo che “tutti i progressi potrebbero andare persi, se il Regno Unito continuasse a violare unilateralmente l’Accordo di recesso e il protocollo sull’Irlanda del Nord”.

Gli ha fatto eco il collega della commissione Commercio internazionale: “La Brexit economica ha causato un vero e proprio sconvolgimento” e solo grazie a un accordo sugli scambi e la cooperazione si può “attutire l’impatto peggiore”, ha sottolineato Hansen. “Ratificarlo in Parlamento dopo un attento esame accresce la certezza del diritto per le società che ora operano in un ambiente difficile”, consolidando le garanzie “senza precedenti” sulle condizioni di parità. “L’importanza di una piena e pragmatica attuazione dell’Accordo di recesso e del suo protocollo” è stata sottolineata dai “recenti eventi in Irlanda del Nord”, ha concluso l’eurodeputato con una frecciata a Londra sugli incidenti dell’ultima settimana a Belfast.

ARTICOLI CORRELATI