HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Brexit, Regno Unito accetta proroga al 30 aprile per ratifica dell'accordo commerciale

Brexit, Regno Unito accetta proroga al 30 aprile per ratifica dell'accordo commerciale

Il periodo di applicazione provvisoria sarebbe dovuto durare fino al 28 febbraio. Da Londra il via libera per l'estensione di due mesi, per dare al Parlamento UE il tempo di revisionare e ratificare il testo dell'intesa

Bruxelles – È arrivato il via libera da parte del Regno Unito per l’estensione fino al 30 aprile del periodo di applicazione provvisoria dell’accordo commerciale post-Brexit di commercio e cooperazione (TCA). Lo riporta Agence France-Presse, ricordando che “il Parlamento Europeo aveva subito avvertito che ci sarebbe voluto più tempo” per tradurre, revisionare e ratificare l’accordo di Natale con il Regno Unito.

A partire dal primo gennaio è scattata l’applicazione provvisoria del TCA e dell’accordo sulle procedure di sicurezza per lo scambio e la protezione delle informazioni classificate, che sarebbe dovuta durare fino al 28 febbraio.

Due settimane fa (mercoledì 10 febbraio) la Commissione aveva proposto di prorogare la scadenza al 30 aprile. A questo punto, con l’accordo raggiunto tra Londra e Bruxelles, il Parlamento UE avrà due mesi ulteriori di tempo per la ratifica dell’accordo.

“L’applicazione provvisoria dell’accordo non era il risultato preferito dal Regno Unito, considerata l’incertezza che crea per i singoli, le imprese e le parti”, ha commentato il cancelliere del Ducato di Lancaster, Michael Gove (ministro senza portafoglio che agisce da braccio destro del premier Boris Johnson). “L’estensione del periodo di applicazione provvisoria prolunga questa incertezza”.

Nella lettera inviata al vicepresidente della Commissione, Maroš Šefčovič, in cui Downing Street ha dato l’assenso alla richiesta della Commissione, Gove ha affermato che il Regno Unito si aspetta che l’Unione Europea “soddisfi i requisiti interni per la ratifica” entro il 30 aprile, in modo che non si renda necessaria un’ulteriore proroga oltre quella data.

ARTICOLI CORRELATI