HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Sanchéz annuncia la grazia per i separatisti catalani
Il premier spagnolo, Pedro Sanchez

Sanchéz annuncia la grazia per i separatisti catalani

L'annuncio fatto a sorpresa a Barcellona che questi giorni lo aveva accolto con freddezza: "In nove fuori dal carcere per la convivenza di milioni di persone e la concordia della democrazia spagnola". Ma tra i beneficiari non ci sarà Puigdemont fuggito all'estero

Roma – Il governo spagnolo concederà l’indulto a nove separatisti catalani. L’annuncio è stato fatto dallo stesso Pedro Sanchéz a Barcellona durante un evento pubblico. L’approvazione da parte del Consiglio dei ministri giungerà domani, martedì.

A nove leader separatisti sono state imposte lunghe condanne detentive, tra i 9 e i 13 anni di carcere, con l’accusa di sedizione e altri crimini legati al referendum vietato per la secessione del 2017 e per la successiva dichiarazione di indipendenza. L’indulto è rivolto a nove indipendentisti come Oriol Junqueras, ma non a quanti sono fuggiti all’estero come l’ex capo del governo catalano Carles Puigdemont.

Una decisione “di chiara utilità pubblica che va oltre” i beneficiari, ha detto il premier spagnolo. “Sono convinto che permettere a queste nove persone, che rappresentano migliaia di catalani, di uscire dal carcere, sia un messaggio pieno sulla volontà di concordia e di convivenza della democrazia spagnola”. Nel motivare la scelta della grazia, Sanchéz ha aggiunto di non aspettarsi che “coloro che aspirano all’indipendenza possano cambiare i loro ideali”, ma la comprensione che “non esiste cammino al di fuori della legge”.

ARTICOLI CORRELATI