HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Orban:

Orban: "Sono al fianco della Polonia contro l'attacco oltraggioso di Bruxelles"

Il premier ungherese definisce un "abuso di potere senza precedenti" la richiesta della Commissione alla corte di Giustizia di miltare varsavia per il non rispetto dell'indipendenza dei magistrati

Bruxelles – Il primo ministro  ungherese Viktor Orbán  ha assicurato che l’Ungheria sosterrà la Polonia durante “l’attacco di Bruxelles”. L’impegno è stato espresso nell’incontro di oggi (8 settembre) con il presidente polacco Andrzej Duda a Budapest, riporta il portavoce del premier.

I colloqui si sono concentrati in particolare sulla richiesta della Commissione europea che la Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) imponga un’ammenda alla Polonia fino a quando non sospenderà la “camera disciplinare” per i giudici della sua corte suprema, ha affermato il portavoce, Bertalan Havasi.

Orbán ha definito la mossa un “abuso di potere senza precedenti”. La Commissione “ha attaccato le istituzioni costituzionali e l’identità di uno stato sovrano”, ha detto Havasi citando Orbán il quale avrebbe anche sottolineato che “nel frattempo, la Polonia continua a proteggere i confini esterni dell’UE dalla crescente migrazione illegale”.

La procedura di Bruxelles è “oltraggiosa, totalmente inaccettabile e distrugge l’unità dell’UE”, ha affermato Orbán, il quale ha assicurato che l’Ungeria sosterrà la Polonia durante il giudizio della Corte.

ARTICOLI CORRELATI