HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Elezioni 2022 Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Nasce la scuola di formazione dei conservatori europei

Nasce la scuola di formazione dei conservatori europei

Raffaele Fitto: "Bisogna conoscere se si vuole costruire il futuro”

Raffaele Fitto, co-presidente del gruppo dei Conservatori europei ha presentato alla fine della scorsa settimana fa a Bari la nuova scuola di formazione politica per avviare giovani laureati e non solo alla conoscenza delle principali istituzioni europee e del loro il funzionamento. L’iniziativa, dal titolo “Europa e territori: conoscere per costruire il futuro”, è dedicata infatti, ai giovani e agli amministratori ed è organizzata da ECR-Fratelli d’Italia insieme a Gioventù nazionale e Fondazione Tatarella. Il programma prevede lezioni tenute da esperti del settore, che impartiranno nozioni di diritto europeo e spiegheranno come muoversi all’ interno del meccanismo burocratico. “Siamo convinti”, ha detto Fitto, “che bisogna conoscere se si vuole costruire il futuro”. E ancora: “Serve un corso di formazione che duri diversi mesi, con materie specifiche. Così potremo schierare dirigenti e giovani amministratori che avranno le competenze e le conoscenze adeguate per affrontare le sfide che abbiamo di fronte”.

Una Scuola, che come ha spiegato l’europarlamentare dell’Ecr  nasce dalla sua esperienza pluriennale di politico europeo, e  che ha toccato con mano le difficoltà che si ha nell’ accedere ai finanziamenti europei perché si ha poca dimestichezza con le difficoltà burocratiche che comporta la preparazione di bandi per accedere ai finanziamenti. Ma è anche un corso per formare giovani che potrebbero in futuro ricoprire cariche all’interno delle stesse istituzioni a Bruxelles.
 
“Il mio auspicio è che tutti coloro che frequenteranno questa Scuola possano avere a disposizione tutti gli strumenti per essere consapevolmente inseriti nella comunità europea, in modo tale da poter cogliere tutte le opportunità che ci sono, sapendosi destreggiare nei meandri della burocrazia”.
 
Ma questo progetto segue anche le indicazioni giunte dalla festa del partito di Atreju ad inizio Dicembre, quando la presidente dell’Ecr Giorgia Meloni aveva indicato fra gli obiettivo del partito dei conservatori quello di allargare la platea di sostenitori al progetto e soprattutto quello di formare nuove leve che possano arricchire in futuro la rappresentanza del gruppo  a Bruxelles. Questo rafforza anche l’impegno del partito dei conservatori per una maggiore consapevolezza dei giovani verso la politica e le istituzioni europee. Da tempo vengono organizzati seminari ed incontri in giro per le capitali Europee rivolte a giovani laureandi europei.
 
Le iscrizioni al corso dovranno pervenire entro e non oltre il 15 gennaio 2022, iscrivendosi alla mail:

Questo contributo è stato pubblicato nell'ambito di "Parliamo di Europa", un progetto lanciato da Eunews per dare spazio, senza pregiudizi, a tutti i suoi lettori e non necessariamente riflette la linea editoriale della testata.