HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Elezioni europee, Juncker invoca “un contratto contro il populismo galoppante”

Elezioni europee, Juncker invoca “un contratto contro il populismo galoppante”

Il presidente della Commissione nutre “preoccupazioni” sulla composizione del futuro Parlamento europeo dopo le elezioni del 2019

Roma – Se in Italia il “contratto di governo” tra M5s e Lega appare naufragato – salvo improbabili miracoli dell’ultim’ora – a Strasburgo ne viene proposto un altro di segno decisamente opposto. A chiedere “un contratto contro il populismo galoppante che possiamo vedere in Europa e in tutti i Paesi” membri è Jean Claude Juncker, presidente della Commissione europea, intervenendo in Assemblea plenaria all’Europarlamento di Strasburgo.

“Entro un anno gli europei avranno votato per un nuovo Parlamento europeo, di cui nessuno conosce la composizione che avrà e che sarà differente da quella attuale”, sottolinea il capo dell’esecutivo comunitario. Legge evidentemente la possibilità di una avanzata delle forze euro-scettiche e ritiene che il fenomeno riguardi un po’ tutti gli Stati membri “incluso il mio”, dice il lussemburghese in riferimento al Granducato. È una situazione “che mi fa nutrire inquietudine”, confessa, e per questo vorrebbe “che tutti noi ci impegnassimo” contro le formazioni che definisce populiste.

ARTICOLI CORRELATI

Meloni si prepara al Consiglio Ue straordinario: Flessibilità risorse e fondo sovrano
Politica

Meloni si prepara al Consiglio Ue straordinario: Flessibilità risorse e fondo sovrano

Prudenza sulla modifica del regime degli aiuti di Stato, perseveranza nel dialogo transatlantico e flessibilità sull'uso delle risorse esistenti. E' la ricetta che Giorgia Meloni porta al Consiglio Ue straordinario domani e venerdì 10 febbraio per tamponare le ricadute dell'Inflation Reduction Act statunitense sull'Europa. L'attenzione di Roma è a evitare che si creino fratture e divari all'interno del mercato unico