HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Commissione UE, von der Leyen cede e cambia i nomi di quattro portafogli
Paolo Gentiloni

Commissione UE, von der Leyen cede e cambia i nomi di quattro portafogli

Paolo Gentiloni coordinerà gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Non più "protezione" ma "promozione" dello stile di vita europeo

Bruxelles – La presidente eletta della Commissione UE Ursula von der Leyen ha affidato al commissario designato agli Affari economici, Paolo Gentiloni, la responsabilità sul coordinamento degli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Ad annunciarlo è stata questa mattina il presidente del gruppo dei Socialdemocratici Iratxe García che spiega di aver ricevuto la conferma da Ursula von der Leyen, mettendo in imbarazzo l’esecutivo comunitario che nel rituale briefing non ha potuto fare altro che confermarlo attraverso le risposte del capo portavoce del futuro esecutivo Eric Mamer. Gentiloni si occuperà di coordinare ogni cambiamento e principalmente nell’attuale struttura del semestre europeo.

Tra le altre richieste avanzate dai Socialisti e democratici e accolte dalla Commissione anche la modifica del portafoglio del greco Margaritis Schinas – che a Bruxelles aveva suscitato maggiori polemiche – che dalla “protezione dello stile di vita europeo” sarà cambiato in “promuovere il nostro stile di vita europeo”; Nicolas Schmit si occuperà non solo di Jobs, ma di “Jobs and Social Rights” e il portfoglio di Virginijus Sinkeviçius menzionerà nuovamente la pesca: “Ambiente, oceani e pesca”.

“Questa mattina ho ricevuto risposte molto positive su questioni fondamentali per noi” afferma Iratxe García, rivelando di essere rimasta in contatto con la presidente eletta negli ultimi giorni perché “il mio gruppo politico era ancora in attesa di una risposta alle richieste che abbiamo fatto in una lettera datata 19 settembre”.

ARTICOLI CORRELATI

Meloni si prepara al Consiglio Ue straordinario: Flessibilità risorse e fondo sovrano
Politica

Meloni si prepara al Consiglio Ue straordinario: Flessibilità risorse e fondo sovrano

Prudenza sulla modifica del regime degli aiuti di Stato, perseveranza nel dialogo transatlantico e flessibilità sull'uso delle risorse esistenti. E' la ricetta che Giorgia Meloni porta al Consiglio Ue straordinario domani e venerdì 10 febbraio per tamponare le ricadute dell'Inflation Reduction Act statunitense sull'Europa. L'attenzione di Roma è a evitare che si creino fratture e divari all'interno del mercato unico