HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Sinkevicius:
Il commissario per l'Ambiente e il mare, Virginijus Sinkevičius [Bruxelles, 12 maggio 2020]

Sinkevicius: "La ripresa economica dell'UE passa per un maggior riciclo di rifiuti"

In audizione in Parlamento europeo il commissario per l'Ambiente sottolinea i benefici per l'occupazione e l'economia legati alla riduzione delle esportazioni di scarti recuperabili

Bruxelles – La ripresa dell’Europa passa attraverso una nuova fase della gestione del ciclo dei rifiuti, vero e proprio tallone d’Achille per Paesi come l’Italia. Nel 2018 l’UE ha esportato nel resto del mondo 36,8 milioni di tonnellate di materiale di scarto riciclabile. Un qualcosa che per il commissario per l’Ambiente e il mare, Virginijus Sinkevičius, deve finire. “Il Green Deal e il piano d’azione per l’economia circolare esortano la Commissione europea a limitare l’esportazione di rifiuti fuori dall’UE”, la premessa dell’unico esponente dei Verdi del team von der Leyen, convinto che adesso più che mai bisogna puntare sul riciclo.

La riduzione dell’export di rifiuti fa bene al settore del riciclo europeo, che si può sviluppare, e può portare alla creazione di nuovi posti di lavoro”, dice durante la video-audizione con la commissione Ambiente del Parlamento europeo. E’ un’opportunità, dunque, che arriva in un momento quanto mai necessario. Questo circuito virtuoso di meno vendita di scarti e potenziamento del settore “è anche in linea con la ripresa” a cui l’UE deve guardare dopo la pandemia di Coronavirus. Qui Sinkevičius mette le cose in chiaro. “Il piano per la sostenibilità era centrale già prima della pandemia, ed è ancor più essenziale per la ripresa”. Poi, “una volta che sarà in vigore, dovrà essere rispecchiato dai futuri accordi commerciali” tra l’Unione europea e i suoi partner.

Stretta Ue sugli imballaggi, la Commissione propone obiettivi di riuso per ridurre i rifiuti e rassicura l'Italia:
Economia

Stretta Ue sugli imballaggi, la Commissione propone obiettivi di riuso per ridurre i rifiuti e rassicura l'Italia: "Molto è stato fatto, ma vogliamo di più"

Nel quadro del pacchetto sull'economia circolare, la Commissione propone la controversa revisione della direttiva imballaggi che ha destato preoccupazione in Italia. Il vice presidente Timmermans in italiano chiarisce che “nessuno vuole mettere fine alle pratiche di riciclo che funzionano bene o mettere in pericolo gli investimenti”