HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Vaccino antiCovid, l'Italia firma un accordo per avere le dosi in Europa entro la fine dell'anno

Vaccino antiCovid, l'Italia firma un accordo per avere le dosi in Europa entro la fine dell'anno

L'accordo con l'università di Oxford siglato dal ministro Speranza con Germania, Francia e Olanda

Roma – L’annuncio è arrivato dal ministro della salute Roberto Speranza durante la sessione degli Stati generali in corso a Villa Pamphilj. Si tratta di un importante accordo con l’università di Oxford per la produzione e la distribuzione di un vaccino entro l’anno.

L’impegno prevede che il percorso di sperimentazione, già in stato avanzato, si concluda in autunno con la distribuzione della prima tranche di dosi e dunque la loro disponibilità entro la fine dell’anno.

“Con la firma di oggi – ha detto Speranza – arriva un primo promettente passo avanti per l’Italia e per l’Europa. Il vaccino è l’unica soluzione definitiva al Covid 19 e per me andrà sempre considerato un bene pubblico globale, diritto di tutti, non privilegio di pochi”.

Il vaccino candidato di cui si parla (Astra zeneca) è quello più promettente e nasce nei laboratori dell’università di Oxford. La notizia rilevante è che dentro questa partita di produzione e distribuzione del vaccino, l’Italia è protagonista non solo perché siamo firmatari del primo contratto ma perché in questo pezzo di mondo è coinvolta la IRBM Science park di Pomezia.