HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Sassoli ricorda l'insegnante di Parigi Samuel Paty:
David Sassoli, presidente del Parlamento europeo

Sassoli ricorda l'insegnante di Parigi Samuel Paty: "Fanatismo e intolleranza uccidono"

In apertura alla seconda sessione plenaria di ottobre del Parlamento europeo, il presidente chiede un minuto di silenzio per Samuel Paty, l'insegnante di storia e geografia brutalmente assassinato venerdì "perché voleva trasmettere ai suoi allievi la libertà di pensiero"

Bruxelles – Un minuto di silenzio per Samuel Paty, l’insegnate decapitato venerdì 16 ottobre a Conflans-Sainte-Honorine, alla periferia di Parigi. Si apre così la seconda sessione plenaria del Parlamento europeo di ottobre, in programma dal 19 al 23, che si svolge ancora una volta a Bruxelles anziché a Strasburgo (se pure da remoto) a causa del Coronavirus.

Un minuto di silenzio per il quarantasettenne insegnante di storia e geografia presso la scuola media di Bois d’Aulne brutalmente assassinato da “un terrorista islamista perché credeva nella libertà di espressione, perché voleva trasmettere ai suoi allievi la libertà di pensiero, l’apertura mentale e i valori della convivenza”, afferma David Sassoli in apertura ai lavori. Fanatismo e intolleranza uccidono”. Secondo le ricostruzioni dei giorni scorsi, l’uomo aveva mostrato alcune caricature del profeta Maometto ai suoi studenti durante una lezione sulla libertà d’espressione. Il 18enne russo di origine cecena sospettato dell’omicidio è stato abbattuto dalla polizia durante l’inseguimento e tentativo di arresto.

Pensieri rivolti alla famiglia di Paty e a “tutto il corpo insegnante in Francia e in ogni altro luogo. Il terrore si combatte attraverso l’educazione, attraverso l’insegnamento in cui Samuel Paty credeva, così come lo praticava. Un’educazione benevola e critica, aperta alla società, all’altro, che promuove il dialogo e la conoscenza”, aggiunge il presidente dell’Europarlamento.

Una “lotta quotidiana”, la definisce Sassoli. Quella intrapresa “da milioni di insegnanti, che svolgono la loro missione con coraggio e determinazione, e che hanno bisogno del nostro sostegno, il sostegno di una società per la quale la libertà di espressione è un valore fondamentale e un principio importante”.

L’episodio è stato classificato dal presidente francese Emmanuel Macron subito come un attacco terroristico, che segue l’attacco a due passanti nei pressi dell’ex sede di Charlie Hebdo a Parigi avvenuto poco meno di un mese fa (25 settembre).

“È con grande emozione che propongo di tenere un minuto di silenzio in omaggio a Samuel Paty, a tutte le vittime del terrorismo e a tutti coloro che lo combattono quotidianamente attraverso il loro lavoro, il loro impegno e il loro esempio”, ha concluso Sassoli.