HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Digitalizzazione, il caso di Helsinki: servizi funzionali grazie all'uso dei dati personali (autorizzati) dei cittadini

Digitalizzazione, il caso di Helsinki: servizi funzionali grazie all'uso dei dati personali (autorizzati) dei cittadini

Grazie allo sviluppo dei servizi MyData, la singola persona può scegliere quali informazioni condividere con l'amministrazione pubblica per influenzare la comprensione dei bisogni nella città. Trasparenza e decentralizzazione al centro del sistema di sicurezza

Bruxelles – La città di Helsinki punta alla vetta delle migliori città al mondo per integrazione tra servizi pubblici e digitalizzazione. Per raggiungere questo obiettivo la capitale della Finlandia sta progettando un modello di servizi digitali tempestivi, predittivi e basati sulla raccolta e gestione dei dati personali dei cittadini (sicuri e con il consenso individuale).

“L”elemento-chiave per rendere Helsinki la città più funzionale del mondo è stato il nostro ambizioso programma di digitalizzazione”, ha dichiarato il sindaco, Jan Vapaavuori. “La fiducia è l’essenza dell’utilizzo dei dati: i cittadini devono essere sicuri che la città utilizzi le proprie informazioni per loro conto e con il loro consenso, in modo da avvantaggiare sia i concittadini che la città stessa”, ha aggiunto.

Il processo parte dall’utilizzo di informazioni su bisogni e abitudini che il singolo individuo sceglie di condividere con l’amministrazione pubblica. Allo stesso modo può essere negato l’uso dei propri dati. I servizi di MyData, sviluppati dalla società finlandese Vastuu Group, danno ai cittadini la possibilità di gestire e beneficiare delle informazioni vengono raccolte su di loro, influenzando la comprensione e l’analisi della realtà quotidiana dei cittadini e implementando di conseguenza servizi incentrati sui loro bisogni reali.

Mikko Rusama, responsabile le Politiche digitali della città di Helsinki, ha spiegato che “l’implementazione dei principi di MyData è un obiettivo centrale in questo programma di sviluppo della tecnologia” e, nella collaborazione con Vastuu e le città di Espoo, Turku e Oulu, il focus è sempre quello di “garantire la trasparenza dell’uso dei dati dei cittadini e un migliore controllo“. La capitale è in possesso di diversi tipi di dati raccolti nei vari ambiti di servizi pubblici (come la mobilità urbana). “Vogliamo essere chiari su quali dati vengono raccolti e per cosa vengono utilizzati”, ha aggiunto Rusama.

Per sviluppare servizi digitalizzati più efficienti e sicuri possibile, in MyData le informazioni personali sono decentralizzate: non essendo archiviate in massa in un unico ambiente, viene ridotto al minimo il rischio di violazioni. “È fantastico che la città di Helsinki stia sviluppando servizi incentrati sull’uomo e sostenibili in collaborazione con le parti pubbliche e private”, ha commentato Mika Huhtamäki, vicedirettore generale e capo delle operazioni di MyData del gruppo Vastuu. L’alto livello di sicurezza delle informazioni è garantito anche grazie al coinvolgimento di diverse organizzazioni leader mondiali nel settore (come Fujitsu Finland, Nixu Oyj, Personium e 1001 Lakes) e al rispetto delle normative GDPR dell’Unione Europea.