HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Agroalimentare, l'export europeo torna a crescere

Agroalimentare, l'export europeo torna a crescere

Tra gennaio e agosto +7 per cento a 127,5 miliardi di euro rispetto allo stesso periodo del 2020

Bruxelles -Dopo un avvio lento all’inizio dell’anno, soprattutto dovuto al contraccolpo di Brexit, il commercio agroalimentare dell’UE riprende a crescere, trainato soprattutto dalle esportazioni. Secondo il periodico aggiornamento della Commissione europea, pubblicato oggi (26 novembre), il valore totale del commercio agroalimentare dell’UE (esportazioni più importazioni) tra gennaio e agosto di quest’anno ha raggiunto un valore di 210,5 miliardi di euro, con un aumento del 5,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2020.

Le esportazioni sono aumentate del 7 per cento a 127,5 miliardi di euro, mentre le importazioni sono cresciute del 2,3 per cento a 85 miliardi, con un avanzo commerciale agroalimentare totale di 44 miliardi (+17 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2020). Cresce l’export verso gli Stati Uniti, in aumento di 2 miliardi di euro, trainato in gran parte dalle buone performance di vino, distillati e liquori. Inoltre, le esportazioni verso la Cina sono aumentate di 812 milioni di euro, mentre in valore si registrano incrementi anche delle esportazioni verso Svizzera (+531 milioni di euro), Corea del Sud (+464 milioni di euro), Norvegia (+393 milioni di euro) e Israele (+5 milioni di euro).

Le esportazioni nel Regno Unito durante questo periodo (116 milioni di euro) sono rimaste stabili rispetto allo stesso periodo. Quanto ai prodotti specifici, i primi otto mesi del 2021 hanno visto forti incrementi dei valori delle esportazioni di vino (+2,5 miliardi di euro) e superalcolici e liquori (+ 1,3 miliardi di euro), con incrementi rispettivamente del 31 per cento e del 32 per cento, mentre diminuiscono le esportazioni di grano (-892 milioni di euro) e di alimenti per l’infanzia (736 milioni di euro).

ARTICOLI CORRELATI

Stretta Ue sui pesticidi per proteggere gli impollinatori
Agricoltura

Stretta Ue sui pesticidi per proteggere gli impollinatori

La Commissione europea ha adottato nuove norme per abbassare i livelli massimi di residui (LMR) di due pesticidi negli alimenti, due sostanze chimiche, appartenenti al gruppo dei pesticidi neonicotinoidi, clothianidin e thiamethoxam, appartenenti al gruppo dei pesticidi neonicotinoidi