Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina NATO Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
I cittadini europei vogliono più Europa nella salute e una Carta dell'ambiente
Conferenza sul futuro dell'Europa (Foto: Parlamento Europeo)

I cittadini europei vogliono più Europa nella salute e una Carta dell'ambiente

A Varsavia approvate 51 raccomandazioni dal terzo panel della Conferenza sul futuro dell'Europa, che saranno al centro del confronto con le istituzioni europee nella plenaria del 21-22 gennaio. Proposta e approvata l'idea di modificare i trattati per inserire la Salute tra le competenze concorrenti tra UE e Stati membri

A Varsavia approvate 51 raccomandazioni dal terzo panel della Conferenza sul futuro dell'Europa, che saranno al centro del confronto con le istituzioni europee nella plenaria del 21-22 gennaio. Proposta e approvata l'idea di modificare i trattati per inserire la Salute tra le competenze concorrenti tra UE e Stati membri
L'accesso agli articoli è riservato agli utenti iscritti o abbonati
ISCRIVITI o ABBONATI
Sei già iscritto o abbonato? Effettua il login

ARTICOLI CORRELATI

Dubravka Šuica:
Politica

Dubravka Šuica: "European Commission ready to attribute a structural character to citizens' involvement"

In an interview with Eunews, the vice president and co-chair of the Conference on the Future of Europe stresses that one of the ways to follow up on the process will be to give a structural character to the participation of citizens in European decision-making. "Deliberative democracy wonderfully complements representative democracy," but essential remains not to disappoint their expectations
Bruxelles mette in pausa la rotazione delle colture per aumentare la produzione di cereali
Agricoltura

Bruxelles mette in pausa la rotazione delle colture per aumentare la produzione di cereali

Adottata la deroga temporanea alle norme sulla rotazione delle colture e sul mantenimento di elementi non produttivi sui terreni coltivabili per aumentare la capacità produttiva dell'Ue per i cereali destinati ai prodotti alimentari. Bruxelles stima di poter riportare in produzione 1,5 milioni di ettari rispetto ad oggi, gli Stati e gli agricoltori potranno decidere se farvi ricorso