Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Elezioni 2022 Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
'Staffetta mediterranea' sull'energia: l'Europa agisca subito. Linea comune di Italia, Spagna, Portogallo e Grecia

'Staffetta mediterranea' sull'energia: l'Europa agisca subito. Linea comune di Italia, Spagna, Portogallo e Grecia

Vertice a Roma tra i quattro Paesi che si coordinano in vista del Consiglio europeo della prossima settimana. Tetto ai prezzi, stoccaggi comuni e nuove regole del mercato energetico, i punti di chiave dell'azione comune. Draghi: "La sfida energetica va oltre l'emergenza della guerra, dobbiamo agire subito

Vertice a Roma tra i quattro Paesi che si coordinano in vista del Consiglio europeo della prossima settimana. Tetto ai prezzi, stoccaggi comuni e nuove regole del mercato energetico, i punti di chiave dell'azione comune. Draghi: "La sfida energetica va oltre l'emergenza della guerra, dobbiamo agire subito
L'accesso agli articoli è riservato agli utenti iscritti o abbonati
ISCRIVITI o ABBONATI
Sei già iscritto o abbonato? Effettua il login

ARTICOLI CORRELATI

L'etichetta 'verde' per il gas in balia della crisi energetica con la Russia
Green Economy

L'etichetta 'verde' per il gas in balia della crisi energetica con la Russia

Oltre 100 deputati scrivono alla Commissione di ripensare l'atto delegato sulla tassonomia verde, l'indipendenza dal gas russo lo rende urgente e necessario. Il sistema di classificazione degli investimenti sostenibili torna alla ribalta nel dibattito europeo, entro fine marzo la Piattaforma per la finanza sostenibile proporrà una categoria intermedia ("ambra") per le attività non pienamente 'green'
Ridurre la dipendenza e affrontare il rincaro dei prezzi, i leader UE vogliono un piano per la sicurezza alimentare “prima possibile”
Agricoltura

Ridurre la dipendenza e affrontare il rincaro dei prezzi, i leader UE vogliono un piano per la sicurezza alimentare “prima possibile”

I leader europei al Consiglio informale di Versailles sottolineano la necessità di migliorare la sicurezza alimentare dell'UE di fronte alla crisi di Russia e Ucraina, che rappresentano il 30 per cento del commercio mondiale di grano. Ridurre le importazioni e aumentare la produzione di proteine di origine vegetale dovrebbero essere al centro di un piano per la sicurezza che la Commissione presenterà il 23 marzo