Rehn, l’austerità non è finita. Aggiustamenti in corso richiedono ancora scelte difficili

print mail facebook twitter single-g-share

Il responsabile per gli Affari economici e monetari. “Gli stati hanno la responsabilità delle riforme”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Renato Giannetti

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO