HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Rajoy 'indipendentista', riconosce la

Rajoy 'indipendentista', riconosce la "Repubblica catalana" (VIDEO)

Lapsus in un'intervista radiofonica, le parole del premier diventano virali sui social network

Bruxelles – L’indipendenza della Catalogna ha un nuovo e inaspettato sostenitore: si tratta del premier Mariano Rajoy, che in una’intervista all’emittente Onda Cero ha riconosciuto l’esistenza della ‘Repubblica Catalana’. Naturalmente si tratta solo di un lapsus che però in Spagna è diventato immediatamente virale grazie ai social network che lo hanno rilanciato a più non posso, prendendo in giro il politico popolare.

A metà intervista, interrogato sulla maggioranza assoluta ottenuta di nuovo dagli indipendentisti alle elezioni del 21 dicembre, Rajoy ha affermato che “alle ultime elezioni della Repubblica in Catalogna il risultato dei partiti indipendentisti e nazionalisti è stato lo stesso che alle elezioni precedenti”. Ma la Repubblica di Catalogna non esiste, non ancora almeno, se non nel cuore di Carles Puigdemont e degli indipendentisti.

ARTICOLI CORRELATI

Figli di coppie gay e adozioni, per la Commissione Ue il legame di genitorialità va riconosciuto in tutti gli Stati membri
Politica

Figli di coppie gay e adozioni, per la Commissione Ue il legame di genitorialità va riconosciuto in tutti gli Stati membri

Il commissario Ue per la Giustizia, Didier Reynders, ha presentato la proposta per armonizzare le norme "a tutela dei diritti dei minori" nelle famiglie in situazioni transfrontaliere: se uno Stato membro stabilisce la genitorialità, tutti gli altri Paesi Ue dovranno riconoscerla, a prescindere dall'orientamento sessuale dei genitori e dal modo in cui viene concepito il figlio