HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Premio Sacharov 2018, il regista ucraino Oleg Sentsov riceve di persona il riconoscimento

Premio Sacharov 2018, il regista ucraino Oleg Sentsov riceve di persona il riconoscimento

L'attivista ucraino non aveva potuto ritirare di persona il riconoscimento lo scorso anno perché detenuto in Russia

Bruxelles – Dopo cinque anni di detenzione in Russia, il regista e attivista ucraino Oleg Sentsov ha potuto accettare di persona oggi a Strasburgo il Premio Sacharov per la libertà di pensiero, di cui era stato vincitore nel 2018.

Il regista, spiega una nota, arrestato per aver protestato in Piazza Indipendenza a Kiev contro l’annessione della sua nativa Crimea alla Russia, è stato rilasciato lo scorso 7 settembre come parte di un accordo di scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina e per questo ha potuto ricevere oggi il premio di persona a Strasburgo. Il regista ucraino era stato condannato a 20 anni di reclusione per “aver tramato atti terroristici” contro il governo de facto russo in Crimea. Amnesty International – prosegue la nota – ha descritto il suo processo come “un processo ingiusto di fronte a un tribunale militare”

“È un grande onore e una grande responsabilità ricevere questo premio. Lo accetto non come un onore personale ma come un premio a tutti i prigionieri politici ucraini che sono passati dalle prigioni russe o che ci si trovano tuttora”, commenta Sentsov ricevendo il premio e elogiando l’UE e i suoi valori democratici. Il regista si è poi appellato all’UE, sollecitandola a “non credete a una sola parola. Non credete a nulla. Putin viene dai servizi segreti. Ha una mentalità specifica. E’ in grado di fare un doppio e triplo gioco. Ha un cinismo tattico assoluto”.

Consegnandogli il premio, il presidente dell’Eurocamera, David Sassoli, ha ricordato il coraggio di tutti coloro che non restano in silenzio quando i diritti umani vengono violati e che pagano a carissimo prezzo il proprio impegno: “Sentsov è stato rilasciato ma molti altri, fra cui giornalisti e blogger come Stanislav Aseyev, sono tuttora tenuti in ostaggio in Ucraina orientale. Chiediamo insieme che vengano liberati”. Sassoli ha poi elogiato l’azione di Sentsov che è “rimasto saldo nei suoi principi e nelle sue convinzioni e ha pagato per questo. Nessuno dovrebbe pagare un prezzo per la propria libertà”.

Il Premio Sacharov per la libertà di pensiero prende il nome dal fisico e dissidente politico sovietico Andrei Sacharov e viene assegnato dal Parlamento europeo ogni anno dal 1988 a persone e organizzazioni che difendono i diritti umani e le libertà fondamentali.

ARTICOLI CORRELATI

Figli di coppie gay e adozioni, per la Commissione Ue il legame di genitorialità va riconosciuto in tutti gli Stati membri
Politica

Figli di coppie gay e adozioni, per la Commissione Ue il legame di genitorialità va riconosciuto in tutti gli Stati membri

Il commissario Ue per la Giustizia, Didier Reynders, ha presentato la proposta per armonizzare le norme "a tutela dei diritti dei minori" nelle famiglie in situazioni transfrontaliere: se uno Stato membro stabilisce la genitorialità, tutti gli altri Paesi Ue dovranno riconoscerla, a prescindere dall'orientamento sessuale dei genitori e dal modo in cui viene concepito il figlio