HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Fit for 55 Energia Hge Agrifood Salute
Clima, gli attivisti di Greenpeace

Clima, gli attivisti di Greenpeace "incendiano" il palazzo del Consiglio europeo

La Ong verde protesta contro un Green Deal europeo "ambizioso" ma ancora incompleto

Bruxelles – Diversi attivisti di Greenpeace sono saliti questa mattina sopra il palazzo del Consiglio europeo di Bruxelles, l’Europa building, per avvolgere l’edificio con le immagini di fiamme gialle e rosse e la scritta “Climate Emergency”. L’iniziativa della Ong verde inaugura la prima giornata del Consiglio europeo, il vertice tra i capi di governo e di stato dell’UE che proprio oggi discuteranno sul cambiamento climatico: l’obiettivo dell’incontro tra i 27 è sempre quello di mettere a punto una strategia energetica che porti il continente alla neutralità climatica entro il 2050. Ungheria, Polonia, Repubblica ceca i paesi che si oppongono.

 

Le proteste, fanno sapere da Greenpeace, sono da ricondurre alla presentazione da parte del nuovo Esecutivo europeo di una strategia verde europea, il Green Deal, che definiscono un piano “ambizioso” ma ancora incompleto. Germania, Francia, Regno Unito, Belgio, Austria, Repubblica ceca e Svizzera: i 61 attivisti di Greenpeace arrivano da sette paesi dell’UE. 28 in tutto quelli che si sono arrampicati sopra l’edificio.

La metafora delle fiamme affisse sull’edificio, spiega in una nota il direttore per l’UE di Greenpeace, Jorgo Riss, rappresenta “il mondo in fiamme e i nostri governi lo stanno lasciando bruciare. Non è sufficiente per loro impegnarsi in un’UE neutrale dal punto di vista climatico nel 2050”. Dopo aver reso l’edificio del Consiglio inaccessibile, i vigili del fuoco hanno fatto scendere gli attivisti dall’edificio nella tarda mattinata.

ARTICOLI CORRELATI