Proteste a Varsavia contro la proposta del governo di ritirarsi dalla Convenzione di Istanbul

La Polonia si sfila dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne

print mail facebook twitter

Contiene “concetti ideologici” che non sono condivisi dall’attuale maggioranza di governo. Come l’Ungheria, anche Varsavia fa un passo indietro sul trattato ratificato nel 2012 che mira a prevenire le violenze di genere. La Commissione europea è “rammaricata”

LASCIA UN TUO COMMENTO