HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Coronavirus, Josep Borrell e Janez Lenarčič in auto-isolamento dopo il viaggio in Etiopia

Coronavirus, Josep Borrell e Janez Lenarčič in auto-isolamento dopo il viaggio in Etiopia

La misura è scattata a seguito del contatto dei due membri della Commissione con qualcuno dello staff risultato positivo al Covid-19. Entrambi non presentano sintomi. Nel collegio guidato da Ursula von der Leyen lo stesso sta facendo anche Olivér Várhelyi, mentre Mariya Gabriel è il primo caso di positività tra i commissari

Bruxelles – Gli effetti della pandemia Covid-19 continuano a farsi sentire sulla Commissione Europea. Dopo la notizia della positività della commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel – primo caso confermato nel collegio guidato da Ursula von der Leyen – ieri sera (martedì 14 ottobre) l’alto rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, e il commissario per la Gestione delle crisi, Janez Lenarčič, hanno comunicato su Twitter di essersi dovuti auto-isolare a seguito del contatto con un positivo al Coronavirus.

“Sono stato informato questo pomeriggio che un membro della delegazione che viaggiava con me e Janez Lenarčič in Etiopia la scorsa settimana è risultato positivo al Coronavirus”, ha comunicato Borrell. “Al mio ritorno domenica sono risultato negativo. Mi sto isolando secondo le regole e aspetterò per fare il secondo test”.

A ruota il tweet del commissario Lenarčič: “Oggi sono stato informato che un membro del mio team, che non era in missione in Etiopia alla fine della scorsa settimana, è risultato positivo al test Covid-19. In linea con i protocolli di salute pubblica, mi sto auto-isolando e lavoro da casa in attesa del secondo test. Non ho sintomi e mi sento bene”, ha rassicurato.

L’ultimo membro della Commissione, prima dei tweet di ieri sera, a doversi auto-isolare per essere entrato in contatto con qualcuno positivo al Coronavirus era stato il commissario per la Politica di vicinato e l’allargamento, Olivér Várhelyi. Domenica sera, dopo essere rientrato dalla missione nel Balcani occidentali della scorsa settimana, il commissario ha twittato di “sentirsi bene e di non avere sintomi”, ma di essersi messo in auto-isolamento “in linea con le linee guida per la salute pubblica e il telelavoro”.

Diversi membri della Commissione negli ultimi mesi hanno dovuto sottoporsi alla misura dell’isolamento precauzionale. Tra questi i vicepresidenti esecutivi Frans Timmermans e Valdis Dombrovskis, la commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, Stella Kyriakides, e la presidente Ursula von der Leyen. Lo stesso hanno dovuto fare anche il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, e il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. In risposta a questa prima emergenza, domenica scorsa (11 ottobre) il portavoce della Commissione, Eric Mamer, ha annunciato che “saranno rafforzate le norme per il personale senior, per prevenire altri potenziali contagi”.

ARTICOLI CORRELATI