HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Eurozona, l'inflazione continua a crescere : attesa al 5 per cento a dicembre

Eurozona, l'inflazione continua a crescere : attesa al 5 per cento a dicembre

I dati Eurostat certificano l'inarrestabile aumento del costo della vita. Tra novembre e dicembre aumenta in Italia e Spagna, resta stabile in Francia. In controtendenza la Germania

Bruxelles – Continua a crescere il costo del cosiddetto carrello della spesa nell’eurozona. Secondo i dati preliminari di Eurostat, l‘inflazione dell’area dell’euro dovrebbe essere del 5 per cento a dicembre 2021, in aumento rispetto al 4,9 per cento di novembre. Guardando alle principali componenti dell’inflazione, l’energia dovrebbe registrare il tasso annuo più elevato a dicembre (26 per cento, rispetto al 27,5 per cento di novembre), seguita da cibo, alcol e tabacco (3,2 per cento, rispetto al 2,2 per cento di novembre), beni industriali non energetici (2,9 per cento, rispetto al 2,4 per cento di novembre) e servizi (2,4 per cento, rispetto al 2,7 per cento di novembre).

A livello di Stati membri, tra novembre e dicembre 2021 l’inflazione è crescita di 0,3 punti percentuali in Italia, passando da 3,9 a 4,2 per cento. Prevista stabile in Francia (3,4 per cento), attesa invece in calo in Germania (5,7 per cento, -0,3 punti percentuali). Esplode invece in Spagna, dove è attesa al 6,5 per cento, ossia 1,2 punti percentuali in più in un solo mese.

Stretta Ue sugli imballaggi, la Commissione propone obiettivi di riuso per ridurre i rifiuti e rassicura l'Italia:
Economia

Stretta Ue sugli imballaggi, la Commissione propone obiettivi di riuso per ridurre i rifiuti e rassicura l'Italia: "Molto è stato fatto, ma vogliamo di più"

Nel quadro del pacchetto sull'economia circolare, la Commissione propone la controversa revisione della direttiva imballaggi che ha destato preoccupazione in Italia. Il vice presidente Timmermans in italiano chiarisce che “nessuno vuole mettere fine alle pratiche di riciclo che funzionano bene o mettere in pericolo gli investimenti”