HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
L'Union Saint-Gilloise contro il Coronavirus, dal club le speciali mascherine protettive

L'Union Saint-Gilloise contro il Coronavirus, dal club le speciali mascherine protettive

Sono blu con il logo del club in rilievo, vendute on-line nel negozio dei tifosi. Due pezzi al costo di 10 euro, per finanziare le attività della Union Foundation impegnata nell'assistenza sanitaria di supporter positivi e chiunque ne abbia bisogno

Bruxelles – Blu, con il logo messo in risalto da tonalità cromatiche più scure. Un gioco di colori e sfumature per rendere meno insostenibile la convivenza con il COVID-19, e dare prova di grande amore, per sé, per gli altri, e per la propria squadra del cuore. LUnion Saint Gilloise lancia la sua linea di mascherine protettive contro il Coronavirus. Di tessuti (cotone e poliestere) a norma con le disposizioni europee, riutilizzabili perché lavabili a 60 gradi, conformemente alla direttive del governo federale belga, le speciali protezioni sono disponibili in due taglie, adulti e bambini.

Si possono acquistare direttamente sul sito internet dello storico club calcistico belga, che organizza anche spedizioni. Basta recarsi nella boutique con tutti gli articoli per i tifosi. L’Union Saint Gilloise le vende solo a confezioni da due, dal costo di 10 euro. Praticamente 5 euro a mascherina protettiva. Un prezzo che potrà sembra elevato, ma per questo c’è una spiegazione. “I profitti saranno donati alla Union Foundation, che aiuterà alcuni unionisti colpiti da Covid-19”, spiega la società. L’Union Saint Gilloise raccoglie dunque fondi per venire in soccorso dei propri tifosi positivi che ne hanno bisogno, e non solo.

Le speciali mascherine dell’Union Saint Gilloise rilanciano con forza il ramo benefico del club calcistico belga. Union Foundation è da anni attiva e impegnata nell’organizzazione di attività di aiuto e inclusione sociale, che spazia da iniziative per anziani, a quelle per senza fissa dimora, raccolta di fondi per lotta a malattie gravi.

Con la pandemia che ha fermato tutte le competizioni calcistiche (in Belgio non si riprenderà a giocare) l’unica partita rimasta è quella contro il virus. Le mascherine protettive della storica squadra di Bruxelles rispondono all’annuncio “RUSG vs COVID-19”, tipico di ogni confronto sportivo, anche se qui non si tratta di una partita come tutte le altre. Inoltre la campagna è accompagnata dallo slogan tipico della squadra giallo-blu “insieme tutto è possibile”. Anche proteggersi dal Coronavirus e aiutare gli altri a guarire.

ARTICOLI CORRELATI

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione
Sport

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione "dilagante" della FIFA

In una risoluzione approvata per alzata di mano all'emiciclo di Strasburgo, gli eurodeputati esprimono "cordoglio per le migliaia di vittime" e chiedono che vengano acclarati i responsabili. Sdegno per "gli abusi perpetrati contro la comunità LGBTQ+", con i rappresentanti del M5S che si presentano in aula con la fascia arcobaleno
Polemica per la fascia arcobaleno in Qatar, per la Commissione Ue i diritti LGBTQ+
Sport

Polemica per la fascia arcobaleno in Qatar, per la Commissione Ue i diritti LGBTQ+ "vanno riconosciuti in tutto il mondo". Ferma condanna dal Parlamento

Mentre 7 federazioni calcistiche europee decidono di non indossare la fascia a sostegno della comunità LGBTQ+ e puntano il dito contro la FIFA, per il commissario Ue Margaritis Schinas la manifestazione in Qatar "merita un successo globale". La Commissione chiarisce, "apprezziamo i risultati ottenuti con l'attuazione delle riforme, ma restano problemi di diritti umani e diritti del lavoro". Intanto in Parlamento acceso dibattito sul tema, con la deputata Aubry Manon che indossa la fascia in aula