HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Euro 2020, l'UEFA conferma: a Roma la partita inaugurale

Euro 2020, l'UEFA conferma: a Roma la partita inaugurale

Per l'UEFA l'assicurazione del 25 % di pubblico è sufficiente per confermare l'Olimpico come uno degli stadi ospitanti del torneo che parte l'11 giugno

Roma – Dopo il via libera del governo italiano alla presenza del pubblico “Roma è pienamente confermata come città ospitante” degli Europei di calcio. L’annuncio è arrivato anche dalla UEFA dopo aver ricevuto dalla Federcalcio italiano le rassicurazioni di Palazzo Chigi.

https://twitter.com/UEFA/status/1382335972147404803?s=20

L’indiscrezione era già circolata ieri dopo che la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali aveva anticipato l’orientamento del governo al presidente della Figc Gabriele Gravina.

“Le autorità hanno garantito che almeno il 25% della capacità dello stadio sarà riempito” ha annunciato l’UEFA  e dunque l’Olimpico potrà ospitare la partita inaugurale dell’11 giugno Turchia-Italia. E chissà se nel frattempo la tensione diplomatica sarà allentata e le relazioni tra i due Paesi normalizzate.

Sempre a Roma la nazionale giocherà contro la Svizzera il 16 giugno, contro il Galles il 20 e sarà la sede di uno dei quarti di finale sabato 3 luglio

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione
Sport

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione "dilagante" della FIFA

In una risoluzione approvata per alzata di mano all'emiciclo di Strasburgo, gli eurodeputati esprimono "cordoglio per le migliaia di vittime" e chiedono che vengano acclarati i responsabili. Sdegno per "gli abusi perpetrati contro la comunità LGBTQ+", con i rappresentanti del M5S che si presentano in aula con la fascia arcobaleno
Polemica per la fascia arcobaleno in Qatar, per la Commissione Ue i diritti LGBTQ+
Sport

Polemica per la fascia arcobaleno in Qatar, per la Commissione Ue i diritti LGBTQ+ "vanno riconosciuti in tutto il mondo". Ferma condanna dal Parlamento

Mentre 7 federazioni calcistiche europee decidono di non indossare la fascia a sostegno della comunità LGBTQ+ e puntano il dito contro la FIFA, per il commissario Ue Margaritis Schinas la manifestazione in Qatar "merita un successo globale". La Commissione chiarisce, "apprezziamo i risultati ottenuti con l'attuazione delle riforme, ma restano problemi di diritti umani e diritti del lavoro". Intanto in Parlamento acceso dibattito sul tema, con la deputata Aubry Manon che indossa la fascia in aula